NARRASTORIE

«Tu sei matto... » gli disse, sorridendo. «E allora dimmi che sei felice, se ne hai il coraggio...» Lei non rispose, adagiandosi ancora nel petto di Angelo. Lui le sussurrò: «Ma pe[...]

LA MIA FORTUNA

Mai è stato stimolante per la mia fantasia i pomeriggi sull’Appia da Nonno Giuseppe quel mondo che si riposava contro il caldo dal sole non volava per niente [...]

L'INVERNO NEI SUOI OCCHI

"Quanti uomini ci sono stati nella sua vita? È questo che Giada si chiede mentre termina di truccarsi, con l’aiuto della sua fidata amica Irene, per presentarsi all’altare come la [...]

LA LUNGA STRADA DI SARA

"Vent’anni da poco compiuti, una nuova vita davanti. La valigia aperta sul letto, ancora vuota: Sara la fissa incredula, come se dentro vi fossero tutti i suoi sogni, il suo futuro[...]

IL MARE DI TRAVERSO

Sembreremo scarpe allacciate su calici aperti ad un viaggio. Si lo so che aspettare sembrerà domani, sembrerà la conchiglia inguaiata che avrà, anche lei viaggiato come n[...]

LOTTA

Io faccio (a volte) debbo fare quello che tanti neanche osano immaginare. Ecco perché mi sento fortunato. Perennemente attivo alla lotta. Lotta. Ma la lotta[...]

Caterina

… pensavo mi chiedessi come la chiedo io ? In verità molto più spesso me la danno. Anzi me la prestano, forse nella convenienza di metterla nelle mani giuste. Giu[...]

ALBERO DI LINO

Sono a parlare di me, del mio pigiama addosso dobbiamo approfondire le tematiche che ci portiamo ai confini dei nostri destini, tipo: le piogge che fanno quello che voglio[...]

AP

Gli appuntamenti saltano con facilità  strepitosa, le chimere si aggiungono  alla cola dell’En Canto su Caie Cuba.  Oggi il caldo è da ricordare, neanche  fosse lo scirop[...]

VINCERÒ ME

Questo blu e celeste spanciati di bianco sul fondo del cielo che sei tu. Immagina come sto, immagina quanto prendo da qui. Immagina che gli odori coi rum[...]

SPECCHI

L’azzurro dei tuoi specchi entrava dove voleva per stare nelle colline della pace. Dimmi Simo quello che ti piace, ti piace il pezzetto di storia, quello delle pa[...]

OCCHI

I tuoi occhi possono diventare oggi laghetti accoglienti domani pallottole fumanti.  Sergio Mascitti