Insopportabile

 

Cambiai canale finché non mi arresi e passai il telecomando a Mirko. Lui spense la tv e mi guardò con un mezzo sorriso.

«Che vuoi?!» sbottai.

«Non pensavo che indossassi perizomi» disse accarezzandosi il labbro inferiore con il pollice.

Rimasi immobile a guardare quello strano gesto. Aveva delle belle labbra, non potevo negarlo.

«Perché? Non posso?»

«Certo che puoi, mi hai piacevolmente sorpreso.»

Alzai gli occhi al cielo. «Smettila!»

Mirko sghignazzò, accendendo nuovamente la tv.

Daniel, dopo aver finito lo stretching, stava finalmente facendo le trazioni. Come al solito, lo guardai incantata. I muscoli delle sue spalle erano così sexy… Avevo voglia di aggrapparmi a lui e farmi possedere, ancora e ancora.

Puntai gli occhi alla tv. Mirko aveva lasciato una vecchia partita di tennis. Era la finale di Wimbledon del 2007, Federer contro Nadal. “Favolosa!” pensai.

«Un giorno potremo andare a giocarci…» propose Mirko.

«Sono negata negli sport, mi faresti il culo.»

Chiusi gli occhi aspettando la battuta. «In effetti vorrei farmi il tuo culo.»

«Mirko!» esclamai esasperata.

«Vivi gliel’hai servita su un piatto d’argento» commentò Daniel ridacchiando.

«Sì, ma non posso mai dire nulla!»

Mirko si alzò dal divano. «Vado a studiare va, se penso che indossi solo un perizoma sotto quei jeans divento matto…» e se ne andò in camera sua, sghignazzando. Guardai Daniel e lui mi sorrise. Fece altre due trazioni e fissai i muscoli della schiena muoversi. Cavolo riusciva a farmi bagnare solamente allenandosi.

 

Da “Insopportabile” di Erika Cotza

Lascia un commento