Tutto il resto è noia.

 

Una domenica pomeriggio di Dicembre. Il freddo tarda ad arrivare ed il sole continua ad essere una presenza costante. Sono sola oggi. Pranzo veloce, tolgo la tovaglia e porto fuori la spazzatura. Divano, zapping e un po’ di Facebook sul telefonino. Sempre le stesse cose. La routine che ti annienta. La noia. Eppure, basterebbe poco. Una scintilla, una piccola scossa che ti cambia la giornata. Penso. Siamo portati alla noia perché abbiamo tutto. Vogliamo qualcosa, la otteniamo e la diamo per scontata. La mettiamo subito da parte. Non abbiamo stimoli, non riusciamo più a vedere il bello della quotidianità. “Tu dici non ho niente, ti sembra niente il sole? La vita? L’amore?” Già, che stupidi che siamo a volte. Basterebbe veramente poco. Mi affaccio alla finestra: un tramonto spettacolare, un rosa quasi fiabesco. Ho voglia di fermarlo con una foto, ho voglia di respirare quest’aria fresca ma non ancora pungente, ho voglia di scrivere. Le voglie, le passioni, gli impulsi vitali. Tutto il resto è noia. Ma quale resto? Il bello della vita è qui, ora.

Lascia un commento