Pinocchio

 

Puoi amare Pinocchio con il suo abecedario,
la sua disobbedienza a chi gli dà pere e bucce da mangiare,
la sua incosciente idea di seguire Lucignolo,
la testarda curiosità che lo porta al Paese dei Balocchi,
ma se nasci Grillo Parlante usi altri occhi.
E vedi in lui la paura tra le mani di Mangiafuoco,
il pentimento e il coraggio in bocca alla balena,
il desiderio in mare aperto di tornare a riva,
ed essere per tutta la vita un bambino
e non un burattino.
E quel naso che si allunga non è una punizione,
ma un semplice segno dell’umana condizione.

Scriviamo ogni mese su un tema comune, per restare aggiornato segui scritto io su Facebook

Lascia un commento