Tutto il mio mondo

 

Mi nascondo nel mio mondo

Fatto di carte e inchiostri

Miglior modo che conosco

Per combattere i miei mostri.

Con la matita tra le dita

Le parole prendon vita.

Ogni pensiero va al suo posto

E composto in fila indiana

Il discorso è calamita

Che ti inchioda o ti allontana.

Io mi perdo e mi ritrovo

Poi lontano scorgo un lume

E mi sento già a mio agio come il tuorlo nell’albume

Or l’ inchiostro scorre adagio.

È l insetto sopra il fiume

Incredibile magia 

Una cosa non comune.

Io mi insinuo e poi mi muovo

Nelle note di un adagio

Sono il germoglio nuovo

Dopo un violento nubifragio.

Antonella Maddaluni

Lascia un commento