Raccolti di pietra

 

Ti ritrovo nei borghi

già visitati

assaporati

e violentati

dalle mie conosciute coscienze;

 

ma ti cerco ancora

mentre ti lascio andare.

 

Non sei ancora raccolto che sazia

sei solo un campo

che nemmeno le lacrime di fame riesce a versare.

 

Ma la siccità

piena di crepe e d’assenza

non strazia ancora…

 

-E aspetto un inverno di neve

per coprirti

senza farti mutare-.

Lascia un commento