Riflessioni al Bar di vicolo poesia

 

Con ali spiegate
come vele accarezzate dai venti in mare
avanzo protetta da forze celesti
che disperse tra nuvole e acqua
mi Portano spedite…

e non mi volto indietro!

Troppo grande è l’impronta
che questo vortice di azzurri vuole scolpire…

E continuo
la rotta che è decisa…

Il cuore è di una calma così viva
tanto da alzare onde alte
come l’ego mio che vibra e canta
ad ogni respiro e pensiero

mentre sono seduta qui al Bar di vicolo poesia.

Lascia un commento