Tutte le pagine di: Carolina De Filippis

Oniriche confusioni

Domeniche come queste non ne vedevo da un po’: chiudere gli occhi e poi ritornare a vivere!   Vedevo i miei ricordi parlare con i miei giorni; ridevano confusi nella mia camera da letto.   Restare e parlare o voglio solo uscire? Dimenticare? non si può fare, ce li ho tutti dentro me ad improvvisare strani ritmi e ad alimentare i propri vizi.   Intanto mi agito ancora e muoversi […]

Segreti

Non ti chiederò mai di darmi quello che vuoi potrebbero alzarsi muri tra noi come onde scatenate da venti scontrosi riunitisi sul mare Ma non ti chiederò mai di lasciarmi andare diventarei un mare calmo e apatico incapace di comunicare ai pesci quale corrente imboccare

Tinte unite

Completami come un mosaico di arte astratta senza dare ordine alle forme Solo armonia Unisci la tua geometria precisa e misurata -in superficie- a questo disegno e mescola i tuoi colori che ancora non sanno se sono adatti, con le loro incerte Sfumature.

Invidie e delicate bugie

Ti vesti con le pagine dei libri assorbiti negli anni e insegni, prepotente il verbo che non farai mai tuo. Lo adorni e lo ammiri -giorno dopo giorno- e respiri i corpi naturali di chi -beato- passeggia nei suoi giorni. E tu con alito di rose descrivi sospiri e ammiri ciò che non è disegnato sulle tue mura.

Incomprensioni

Sto aspettando le parole giuste ma il tempo è un narciso indaffarato: si specchia sulle lancette di ogni orologio su ogni polso e mura di casa. Il coraggio, invece aspetta me ed io sono uscita fuori a fumare. Incompresi. Carolina De Filippis