Tutte le pagine di: scritto.io

CARNEVALE

Debbo capire che grado ho nel  soffrire e se basta una gamba tesa e o un incontro che diventa un carnevale.

CUBA SI

Meglio essere pasto che ingrediente.

AVENIDA

Ho misurato per il lato lungo del fiume la mia ingenuità, avevo appeso sul primo ramo dell’albero la domanda del secolo. Nulla mi avvicinava alla tecnica dell’abbocco ero il solo a mangiare e bere a volontà. Anche a me sembrava strano, il caffè doveva essere servito caldissimo per labbra nude. Ero più ingenuo di tutti, guidavo che era una bellezza sapevo distinguere il bar dall’odore del caffè. Finalmente avevo bandito […]

PESI E FIORI

Mi è chiaro  i pesi diventano reali quando un pezzo di cuore si sfilaccia alle sue estreme  conseguenze. Come  cambiano facilmente le cose, neanche i temporali di Camaguey  irrompono così velocemente. Le scorze si modificano  rapidamente sulle radici sopraggiungono  ora rami fatti  da quei germogli i fiori tenderanno alla morte per dare spazio alla loro vera vocazione : fruttificare. Ecco, è qui il punto ora mi serve  il malloppo vero […]

LUCE E SALUTE

Chi se ne frega degli infortuni che mi crei chi se ne frega se hai il vento che ti porta in fondo alla strada. Meglio per me, chi se ne frega di somigliare ai monti imburrati di neve, sai che ti vengono addosso poi io mi scanso prendo una cazzo di strada, direzione lontano da te e vedo. Ora vedo lontano, le soglie i monti e tutto quello che copriva […]

SIERRA MADRE

Cosa pensi di trovare in un fiore che è  pace Divina ? Lo vedi brillare come una cicala impazzita. Poi ti giri  vedi Sierra Madre  tutti tremono  anche dopo  sessanta anni. Tremano a spiegarti  che è si sentono persi  non ti spiegano perché. Sierra Madre  chi non la conosce ?

TEMPO

Tempo sprecato strategie sbagliate insuccessi assicurati.

APPUNTAMENTO

Gli appuntamenti saltano con una facilità  strepitosa, le chimere si aggiungono alla fila dell’En Canto su Caie Cuba. Si parla del caldo  quello di oggi è da ricordare, neppure fosse  lo sciroppo della salute. La carrettera è sempre  in fermento ci  puoi scivolare da un reparto all’altro  ma le ombre no, sono perennemente occupate  dalle teste inzuppate di sudore. Eppure in quel mare  ci voglio tornare, magari per berci una Pignacolata  […]

LA LUCE È DI CHI AMA

In quel quarto di ora quello scambio di luce l’amore congela un’idea. Luogo e momento uno zero pensiero. La luce è di chi ama.

VINO

Per essere migliori di ieri serve l’intenzione di quei filari pieni di quel mosto.