L’uomo e il mare

Titoli copiati, frasi scontate…l’uomo è sempre li seduto in riva al mare, e osserva. Osserva tutto ciò che succede, osserva i suoi pensieri che pian piano con il vento e le onde vanno via, ma restano dentro di sé. Sarai sempre fonte d’ispirazione. Dentro di te sono nascosti i tuoi segreti, le tue mille battaglie…

Dettagli

Scogliera

Quella notte fu breve e inquieta e parte di essa l’avevo trascorsa in una festa troppo lontana da ciò che ero diventato. Fuggito dalla folla, le prime gocce di pioggia mi sferzarono la vista come una ginestra nel deserto. Mi sentivo attonito e rabbrividivo ad ogni passo. La strada era vuota ed io parte di…

Dettagli

È lì che scrivo

È lì che scrivo. Tra il faro difforme e straziato che è la luna, lungamente protettrice di anime inquiete,ed il soverchiante e plumbeo silenzio del tempo.Assidera,cristallizza,svilisce ciò che resta della memoria appiattendo i ricordi e rubando loro la vividezza per lasciare spazio a rami spezzati,voci irragiungibili,censura sociale che sfocia in violenza.Si insinua nei corridoi più…

Dettagli

Apparizione a Mezzanotte

“Al sesto rintocco i passi sulle scale erano divenuti ben udibili, così come il rumore delle catene. Strascicavano violente sul velluto, colpivano il corrimano, tintinnavano sfregando un anello contro l’altro. Il ritmo era costante. Tin-clak-ssssh-tok. Tin-clak-ssssh-tok. E sempre più vicino. Gli invitati tennero il fiato fino a che l’intera figura di Madame Espérance non fu…

Dettagli

Storia complicata

Camminava lungo la strada che costeggiava il mare alla sua destra. Puntava verso sud con lo sguardo sperando di trovare una qualche risposta. Nessuno aveva mai confidato ad altri che proprio in quella direzione si sarebbero potute trovare delle risposte o quantomeno degli indizi utili per ottenerne quindi, anche se qualcosa dentro di lei la…

Dettagli

tramonto

Emozioni sentimenti come vecchi fogli di un libro troppo letto, come una vita troppo quotidiana ingrigita dalla ripetitività. Non è vero che tutto passa. Non è vero che, prima o poi, ci si abitua a tutto. Non è vero che la quotidianità deve per forza sottrarre magia… I tramonti. Voglio parlarti dei tramonti. Questo lo…

Dettagli

Moltitudini solitarie

Ricordo quel pomeriggio di settembre di trent’anni fa, ricordo i miei diciotto anni, e i miei occhi impercettibilmente socchiusi divenuti, senza sapere che lo sarebbero stati per l’ultima volta, triste e titubante specchio del profilo superbo delle montagne che si stagliavano all’orizzonte come impeccabili spettatrici mai annoiate da spettacoli di albe e tramonti che si…

Dettagli